Dott.ssa Romina Venti

PSICOLOGA - PSICOTERAPEUTA TERNI

psicoterapia individuale, psicoterapia di coppia, psicoterapia familiare

Home » Di cosa mi occupo

Psicoterapia Individuale Terni

La psicoterapia individuale ha inizio esclusivamente su richiesta e con il consenso dell'individuo interessato,  che deve avere una sufficiente motivazione e delle aspettative adeguate, per poter iniziare un percorso di questo tipo.

  • Per motivazione si intende “quella spinta a mettere in atto un determinato comportamento che abbia come finalità il raggiungimento di un obiettivo”.  Se l'individuo non è motivato, quindi non ha questa spinta a capire, agire e conoscere, (come nel caso in cui sia obbligato da un partner oppure da un genitore) non è possibile  iniziare la psicoterapia;

  • Per  aspettative si intendono “quelle previsioni ragionevolmente realistiche circa la condotta degli altri membri in un contesto di incertezza”. A volte arrivano persone che si aspettano dal terapeuta dei consigli o dei giudizi, rispetto a strade da intraprendere,  “mi dica ciò che devo fare”, queste non sono le aspettative adeguate al buon esito del percorso.



TEMPI E MODI DELLA PSICOTERAPIA INDIVIDUALE:

Dopo un breve periodo di valutazione e conoscenza reciproca, che solitamente ha una durata di tre incontri di un'ora ciascuno, si concorderà un percorso da intraprendere insieme, cercando di stabilire, per quanto possibile, obiettivi, metodologia e tempi.

Il tipo di percorso varia in base alla richiesta, all'età ed alle aspettative del richiedente:

  1.  Lavorare sul “qui ed ora”, sugli eventi e sulle relazioni del  presente, senza andare a fare un viaggio nel passato;
  2. Fare un “viaggio nel passato”, cercando di  capire da dove arrivano i modelli relazionali acquisiti. Per fare ciò bisognerà andare indietro nel tempo per scoprire le proprie radici che, più o meno consciamente, hanno condizionato e condizionano le relazioni attuali.  Per raggiungere questo obiettivo utilizzo uno strumento chiamato “genogramma” con il quale si ricostruisce il proprio albero genealogico su tre generazioni  (la propria, quella dei genitori e quella dei nonni),  andando alla ricerca dei modelli relazionali ed educativi, dei motti, dei miti, ed infine degli eventi ricorrenti, come incidenti, lutti, tragedie o  vincite e  successo lavorativo o personale,  mettendone in evidenza le ripetizioni e i distanziamenti dalla propria famiglia d'origine, “perchè la storia si ripete” e nel momento in cui la conosciamo sotto un'ottica relazionale, possiamo decidere se continuare a ripeterla oppure modificarne il percorso.
  3. Fare “un viaggio nel tempo” cioè lavorare sul passato, sul presente e sulle aspettative future, utilizzando metafore o  favole co-costruite all'interno della relazione terapeutica.

Data la mia specializzazione in psicoterapia sistemico-relazionale, pur trattando il singolo individuo, non posso prescindere dall'ambiente circostante in cui quest'ultimo vive, col quale si rapporta e dal quale è condizionato.
La mia attenzione è sempre rivolta alla dimensione relazionale, considerando i sistemi in cui l'individuo è inserito.


 

Dott.ssa Romina Venti

Psicologa - Psicoterapeuta Terni

  • psicoterapia individuale
    psicoterapia di coppia
    psicoterapia familiare
  • bambini
    adolescenti e giovani
    adulti
  • Sito internet autorizzato dall'Ordine degli Psicologi dell'Umbria, nulla-osta pubblicità sanitaria
    (rif. prot. 0001042 del 14 luglio 2010)

    Informativa Privacy


    Informativa Cookie