Dott.ssa Romina Venti

PSICOLOGA - PSICOTERAPEUTA TERNI

psicoterapia individuale, psicoterapia di coppia, psicoterapia familiare

Home » Pubblicazioni

Psicologia e psicoterapia Terni

ANNO NUOVO, CAMBIAMENTI E CRISI (psicologa terni, psicoterapia terni)

PUBBLICATO SU: terninrete AUTORE: ROMINA VENTI

Anche il 2012 è passato, è stato un anno molto difficile ed incerto, che ha bloccato creatività ed iniziative, ha tolto la fiducia e la speranza nel futuro, lasciando un clima di sfiducia, immobilizzazione e attesa.


Il passaggio da un anno all'altro solitamente porta con sé la voglia di cambiamento, non a caso il detto “Anno nuovo vita nuova”, infatti nei momenti di passaggio solitamente nascono dei buoni propositi .

In questo clima, dove le parole più utilizzate sono “crisi, incertezza, instabilità”, non si riescono a prendere delle decisioni di cambiamento, anzi spesso non si riescono neanche a pensare.

In momenti già instabili, decidere anche di cambiare è più faticoso del normale, ma non dobbiamo mollare la speranza, anzi è proprio in questi momenti che bisognerebbe tirarla fuori.


Spesso, quando si parla di cambiamento, si associa questo termine a qualcosa di negativo, ma I cambiamenti positivi ce ne sono molti anche solo durante il ciclo vitale di ogni persona, pensiamo ad esempio al matrimonio, alla nascita di un figlio, ad un trasloco tanto desiderato, eventi positivi che nonostante tutto vengono vissuti come momenti di stress forte. Per questo a volte si preferisce procrastinare, rimanendo il più a lungo possibile nel conosciuto, nella stabilità piuttosto che prendere delle decisioni che porterebbero ad un momento di destabilizzazione.


Anche quando c'è un sintomo o un disturbo, un matrimonio infelice, un'amicizia negativa, o altre situazioni che, ci rendiamo conto, non ci fanno star bene, non è così facile decidere di cambiarle, perché nonostante la negatività della situazione che si vive c'è la positività di vivere qualcosa di conosciuto, che ci permette di sapere cosa ci aspetta domani e come dobbiamo gestirla.

Mentre se pensiamo a modificare quella situazione? Cosa ci aspetta?

Il non saperlo destabilizza e molto spesso provoca un blocco nell'azione.


La paura di perdere il controllo immobilizza, impedisce di andare avanti, di prendere delle decisioni per timore di non saperle gestire, in particolar modo a livello emotivo.


Può capitare a volte che alcuni partner dopo aver lasciato la propria famiglia definita noiosa e non stimolante, si possano pentire di aver perduto insieme alla noia anche la stabilità, l'equilibrio ed il controllo emotivo, perché provare la sensazione di perdita di controllo porta ad avere paura.


La paura di non controllare potrebbe bloccare e impedire di trovare strade nuove. Impossibile definire a priori se siano scelte giuste o sbagliate, belle o brutte, positive o negative, soltanto successivamente si potranno valutare.


Il momento di lasciare il vecchio, il passato, il conosciuto, è un momento di riflessione, tristezza, elaborazione, se si lascia qualcosa di brutto naturalmente lo si lascia con la speranza o quasi convinzione che qualcosa debba necessariamente cambiare in meglio, ma se si lascia qualcosa di buono per scegliere qualcosa di livello superiore e migliore, ci si ferma un pò sulla soglia a ricordare i momenti belli e brutti passati, i pianti ed i sorrisi fatti, ed un pò di nostalgia spesso arriva. Fondamentale è riconoscerla, viverla a pieno e non impaurirsi, ma andare avanti !


Dott.ssa Romina Venti

Corso del Popolo, n°47

05100 -Terni

tel 3387621194

sito web: www.rominaventi.it

 

 

ARCHIVIO PUBBLICAZIONI



Dott.ssa Romina Venti

Psicologa - Psicoterapeuta Terni